La corrente elettrica, oltre ad esplicare effetti antalgici, può avere sull’organismo un’azione eccitomotoria. Numerose sono in elettroterapia le forme d’onda utilizzate per la stimolazione neuromuscolare. È necessario quindi operare una prima distinzione, in base alle caratteristiche del muscolo da stimolare, per poter scegliere la forma d’onda più idonea al singolo caso:

  • Stimolazione del muscolo normoinnervato (ipotrofia muscolare);
  • Stimolazione del muscolo denervato o parzialmente innervato.

L’intensità della corrente viene regolata sulla base di una valida contrazione isometrica visibile, senza provocare alcun fastidio al paziente. La durata dell’applicazione varia in base alle condizioni di sofferenza del nervo e della grandezza e profondità del muscolo da stimolare.

Contattaci per avere maggiori informazioni

Compila il form oppure chiama lo 351 7074973